Archivio dell'autore: Charles W. Boudoir

Quattroperquattrougualecentotrentuno

Un alveare. Troppo perfetto per essere umano. Fluido. Dinamico. Incasellato al suo interno il mio ufficio. Tenero. Una trincea che può avvolgere e proteggerti da ciò che fuggi. Perché la fuga non finisce spingendosi verso oriente. Ma anche la trincea … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Lascia un commento

Una fuga all’inglese non può durare per sempre.

Iniziò a contare i martedì sulle corde di quel rottame di legno che chiama Betzy. Quando arrivò a sei ripartì dagli scarabocchi che s’arrotolano attorno al foro della cassa armonica.  I mercoledì, i giovedì, i venerdì, i sabati, le domeniche … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Il vetro riflette sporco la mia immagine.

Il vetro riflette sporco la mia immagine. Il neon continua a ronzare. Gli scuri spalancati aprono la cucina alla notte. Una notte con più stelle del solito. La vecchia luce vince sulla nuova: guasto alla rete elettrica e strade costrette … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

La lasciò sciovolare sotto la porta. Era terrorizzato dall’oblio di una buchetta delle lettere.

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Non rimanevano che altre sedici sigarette.

Buongiorno signora Teresa. Buongiorno Marta. Ricordati di non fumare nell’atrio. Il cartello parla chiaro. Ora scappo, mi scusi. Arrivederci! Buona giornata.   I nove passi diventano quattro, se avverti alle tue spalle il metronomante bastone della signora, anzi, signorina Falchera. … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

p.s. grazie lo stesso per il caffè.

Stufa di aspettare il caffè scivolai dalla cucina. Il corridoio, sei metri quadrati di scatoloni che cercano di coprire quattro porte: un mondo e tre stanze. Una cucina che somiglia più a uno scomodo soggiorno, una doppia rumorosa e un … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Come darle torto.

  La cucina rispondeva male all’insonnia da caffè. Le notti non finivano mai alla luce di quel pallido neon. La credenza proiettava la sua ombra minacciosa sui fuochi. Le sedie, scomode, sembravano fatte per tirare avanti fino alla prima luce. … Continua a leggere

Pubblicato in Post | Lascia un commento